Smart working

 I consigli della Personal Shopper

Anna Maria Lamanna

smartworking

Smartworking : una parola che, in tempi di emergenza sanitaria come quelli che stiamo vivendo, abbiamo imparato ad utilizzare.

il cosiddetto “lavoro agile” porta sicuramente ad un reinterpretazione di quelle che sono le regole stilistiche da utilizzare nel lavoro da casa.

Pensavate forse che lavorando da casa fosse tutto concesso in materia di outfit ?

Sono sicura di no, ma vista la quantità di S.O.S. che sto ricevendo da parte di clienti che mi chiedono suggerimenti, indicazioni o consigli furbi per presentarsi al meglio anche lavorando da casa, vorrei riassumervi alcune regole base.

il FOCUS. Parola d’ordine che mi avete sentito pronunciare spesso e che mai come in questo momento si rileva importante per creare un punto/zona d’attrazione nel nostro outfit.  Naturalmente lavorando in modalità smartworking il raggio d’azione si restringe al mezzo busto per cui fate attenzione a creare il focus stilistico del vostro outfit in questa zona scegliendo con cura i tagli, le fantasie e gli accessori che vadano a vestire il busto.

Il TRUCCO e il PARRUCCO.  Anche in questo caso vi consiglio di creare un focus che potrà essere, a seconda del vostra preferenza del momento, un make-up più accentuato sulle labbra oppure un raccolto raffinato.

Ricordatevi che attraverso uno schermo potete anche osare un pochino di più perché l’immagine apparirà meno forte al vostro interlocutore.

la LUCE. E’ fondamentale che l’ambiente nel quale vi trovate per lavorare abbia una buona illuminazione pena l’effetto “sbattuto” , “malaticcio” o “invecchiato”.  L’ideale sarebbe la luce naturale ma in alterativa, optate per luci calde mi raccomando.

Il BACKGROUND. Anche qui sarà forse superfluo dirlo ma puntate su tinte neutre e chiare , ovvero tutte le tonalità dei bianchi, sabbia e tortora che ben si abbineranno a qualsiasi outfit voi decidiate di indossare.

Analizzando più nello specifico vi riassumo ciò che secondo me è IN e cosa è OUT ai tempi di SMARTWORKING

IN

  • scegliere le fantasia piccole ed in colori poco contrastanti
  • indossare colori donanti per top/bluse/camicie
  • non dimenticarsi mai gli accessori privilegiando collane ed orecchini
  • base make-up luminosa e naturale
  • alternare un rossetto accesso ad un trucco occhi più sosfisticato
  • indossare tessuti dal finish lucido e semi-lucido
  • scegliere scollature valorizzanti a seconda delle proporzioni del busto, spalle e seno

OUT

  • il total black
  • il minimalisismo esasperato
  • le scollature troppo vistose
  • lustrini e paillettes per top e bluse
  • la combinazione collana ed orecchini vistosi
  • i capelli troppo selvaggi
  • makeup eccessivamente marcato

E voi cosa ne pensate: smart working si o no ?

Aspetto i vostri commenti !

smartworking

4 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *