Estate 2018 gli orrori da spiaggia !

Estate 2018: gli orrori da spiaggia secondo la Personal Shopper

Stavo riflettendo su ciò che mi ha dato più fastidio vedere sulle spiagge quest’estate.

Sinceramente non ci ho messo molto a sentenziare: le donne con tatuaggi enormi e nei posti più assurdi !

Lo so che probabilmente molte/i non saranno d’accordo con me e lasciatemi argomentare perché ho deciso di dare l’oscar delle oscenità 2018 ai big tatoos:

– mi occupo di consulenza d’immagine e stile per cui sono propensa per il bello e l’elegante e, sinceramente, molti tatuaggi sono delle oscenità senza alcun senso estetico,

– le regole della comunicazione visiva ci dicono che la nostra attenzione viene catturata proprio dai dettagli siano essi belli che, orrore, brutti !

– anche se siete giovani ricordatevi che, ahimè, invecchierete anche voi, e un tatoo su una pelle non più di “pesca” non è un belvedere,

– rimuovere i tatuaggi non è così semplice come pensate, infatti oltre ad essere costoso e doloroso, molto probabilmente vi rimarrà anche un indelebile e sbiaditissimo ricordo,

– sapete che ormai da qualche anno negli Stati Uniti, e quindi tra poco anche da noi, il mercato del laser per rimuovere i tatoos è di gran lunga più fiorente di quello dei tatuatori ?

Con questo non voglio dire un NO ASSOLUTO ai tatuaggi ma almeno che siano piccoli, preferibilmente in posti dove la pelle fa meno grinze e sopratutto femminili.

Altro discorso invece per i tatuaggi maschili che, non mi piacciano tanto quanto quelli femminili, ma mi disturbano molto meno.

Come potete immaginare io di tatuaggi non ne ho e ve ne lascio la prova e voi, cosa ne pensate dei tatuaggi ?
Aspetto il vostro parere.
Alla prossima.

estate 2018 gli orrori da spiaggia secondo la Personal Shopper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>